ANDRE MATOS – Time to be Free (italiano)


A cura di Alberto Viale
 
 · Casa discografica: SPV/Audioglobe
   · Anno: 2007
   · Genere: Prog-Power
   · Website:
http://www.andrematos.net


A 16 anni iniziava la sua carriera di musicista rock nei Viper, a poco più di ventanni incideva con gli Angra quei capolavori assoluti di prog-power che sono Angels Cry e Holy Land. Dopo la pubblicazione di Fireworks decideva di lasciare la band e di creare i suoi Shaman, con i quali pubblicava due album da studio. Dopo 5 anni di militanza nella band ecco la scelta che forse più gli permette di esprimersi senza limitazioni.
Stiamo parlando di Andre Matos ed è giunto per lui finalmente il tempo di essere libero.
Sebbene il CD mi sia venuto fra le mani già dall’autunno 2007, data di release in Brasile e Giappone, la ricerca di un accordo con la casa discografica e le limitazioni dovute al mercato giapponese, ne hanno permesso l’uscita ufficiale in Europa solo pochi giorni fa.
Bene, inizierei subito col dire che se siete alla ricerca delle sonorità degli Angra dei primi due dischi leggermente modernizzate ed arricchite dalle esperienze maturate da Andre negli ultimi 15 anni, questo è l’album che fa per voi. Non ci sono storie. Undici tracce di power-prog-heavy metal suonato con classe, passione e pervaso di quel pizzico di etnico, inconfondibile marchio di fabbrica delle band di Andre.

In Letting Go e nella title track Time to Be Free fuoriesce tutto il Matos di Holy Land e Angels Cry (Nothing to Say e Carry On vi dicono qualcosa?); in Remember Why, How Long (Unleashed Away) e Rescue esce il Matos più immediato e ci propone riff e ritornelli ruffiani di facilissimo apprendimento.
Il Matos più vicino agli Shaman esce allo scoperto nei tre splendidi mid-tempo che sono in ordine: Rio, che con il costante lavoro di synth ed una sezione ritmica granitica è difatto diventata una delle mie preferite, Looking Back e Face The End che riprendono la strada introdotta con Reason fatta di crescendo vocali e ritmici alternati a parti acustiche.
Di difficile collocazione è A New Moonlight che volutamente riprende la vecchia Moonlight del tempo dei Viper. Trattasi di un lento che ricorda una sonata dell’800 ma che nello stesso tempo potrebbe stare bene in un album di Vangelis.

Andre Matos dopo ventanni di carriera ha voluto riassumere il suo operato in un album tutto suo, senza limitazioni e condizionamenti. Ne é uscito un album piacevolissimo in cui fuoriesce prepotentemente tutta la classe dell´artista brasiliano, capace di accarezzare le note nei momenti piú delicati e di essere aggressivo dove serve.
Dimenticate pure i nuovi Shaman, mettete per qualche giorno i nuovi Angra nel cassetto e ascoltate questo Time to Be Free. E quando avrete finito di ascoltarlo riponetelo nella vostra bacheca appena dopo Angels Cry e Holy Land perché é proprio lá che deve stare.

 
voto: 9
 

About Janus

Janus Aureus is my recently-inaugurated personal blog (written in portuguese, but with some texts in english as well). Fiore Rouge is my old (but still very active - in fact, more than Janus :P) blog (I started it back in 2005). Mentalize is a fan-made website (since 2005). if you wish to contact me for any reason, visit my blog and leave a comment OR see email above (top left) - no, my name's not Andre - actually, I'm not even a guy! LOL Long story... O Janus Aureus é meu blog pessoal - escrito em português - ainda sem muito conteúdo, pois foi começado no final de dezembro de 2011. Já o Mentalize foi aberto em 2005 e está escrito em várias línguas *rs* Privilegio o uso do inglês ali porque o pessoal estrangeiro não tem muitas informações sobre o AM. Quem quiser entrar em contato comigo por qualquer motivo, deixe um comentário nos meus blogs ou use o email que está aí em cima à esquerda (e não, eu não sou o Andre - aliás, sou mulher!).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s